Nei dintorni di Dnipropetrovsk si era abbattuto un tornado

Nel villaggio di Volosske vicino Dnipropetrovsk su due vie si era abbattuto un tornado: una tromba d’aria del diametro di 100 metri, ha distrutto le case e ferito le persone.

«E’ diventato buio e iniziò un terribile urlo, non l’ho mai sentito…» — raccontano i testimoni del evento. Una donna è stata sollevata dalla terra. Riusciva a malapena tenersi per corrimano. L’ha salvato sua figlia.

Testimoni oculari dicono che le pietre e gli alberi cadevano e volavano in aria, come i giocattoli. Il tornado è stato di tale forza che spezzava le cerniere metalliche dei recinzioni e ha distrutto le case. Il tetto di una casa hanno già trovato da sei chilometri di distanza. Con i vetri rotti delle finestre è stata tagliata una donna anziana, che si nascondeva in casa. I parenti dicono che quella è sopravvissuta per miracolo. Dal Dnipro il tornado ha sollevato il pesce e si buttò per la strada. Le persone hanno raccolto un paio di sacchi.

L’epicentro del sisma c’erano due strade del villaggio Volosske. Ora non ci sono né luce, né gas. La rete elettrica stanno già rimettendo, con il gas è più difficile — i tubi sono stati strappati dalla terra, piegandoli, perciò gli addetti al lavoro dicono che un giorno non basta.

La gente confusa e sorpresa contemporaneamente. Dicono di aver visto queste cose solo in tv nelle trasmissioni sull’America. Nel frattempo i meteorologi ucraini hanno avvertito che a causa dei crescenti sbalzi di temperatura, i torsioni di una massa d’aria diventano realtà anche in Ucraina.

Lascia un commento